Fare il pane in casa

Un’altra conseguenza della sferzata di energia che mi ha dato il seminario del Dottor Duranti di novembre è… il pane. Ho ricominciato a fare il pane in casa. Qualcuno mi dirà: ma scusa, hai da anni la macchina del pane, hai le farine, sai che ti fa bene e che è buono… ma allora perché avevi smesso di farlo?

Dopo il trasferimento a Perugia mi ero ritrovato nella situazione in cui si trovano molti dei miei clienti: avevo la macchina per il pane ma non sapevo dove metterla! La cucina di Perugia è molto più piccola di quella che avevo a Milano e non ha piani d’appoggio.

Come ho risolto il "problema"? Mettendo la macchina del pane in salotto. In fondo quello che serve è soltanto un piano d’appoggio solido e aerato e una presa di corrente. La macchina del pane non ha bisogno d’altro. Il cestello lo riempio di ingredienti in cucina e poi lo porto in salotto solo per "infornare". La macchina del pane lavora in piena autonomia e, quando ha finito, un delizioso profumo di pane appena sfornato si spande nell’aria, creando immediatamente un’atmosfera accogliente e calda. Pensate che tra i miei clienti c’è anche chi l’ha posizionata in un corridoio o anche in camera da letto (unico problema della camera da letto è che non si può fare il pane di notte, perché, quando impasta, la macchina fa rumore).

Riassumendo: ho ripreso a correre (piano piano tornerò ai 10 chilometri all’ora, per ora sono a 8), ho ricominciato gli esercizi per la coerenza cardiaca con l’emWave e ho ripreso a fare il pane in casa. Giorno dopo giorno sto rientrando nel Circolo virtuoso del benessere. E ogni passo in avanti che faccio mi carica di ulteriore entusiasmo per continuare.

A questo punto, probabilmente, è ora di ricominciare a parlare della mia avventura con la sclerosi multipla. Ormai sto tergiversando da diverse settimane, ma forse è ora di riprendere il filo e di procedere nel racconto di come ho affrontato il mio disturbo con il supporto del Dottor Duranti. Chi ha voglia mi segua. L’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare la mia storia, fornire spunti di riflessione, avvicinare a temi e a modalità di affrontare la salute e la malattia che potrebbero aiutare qualcuno con i miei stessi disturbi a trovare "un altro modo" di combatterli.

Annunci

Un pensiero su “Fare il pane in casa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...