12 km in 67 minuti

Quelli veramente bravi non stiano lì a sghignazzare con l’aria saccente dei Veri Podisti: per me la media di circa 5,35’/Km è un record assoluto. Se tenete conto, poi, che ho corso per tutto il tempo con un cartello 30x70cm (vedi foto qui sotto) con il manico di legno, passandomelo da una mano all’altra, cercando di non decapitare gli altri splendidi podisti, possiamo dire che si tratta di un vero e proprio record da segnare sul mio diario di podista supersalutista (che è, perlappunto, questo blog).

supersalute.com: il cartello di Marco MorelloBene. La Stramilano è passata lasciando un po’ di fango sulle scarpe e l’impressione che il virus della corsa stia contagiando un numero sempre maggiore di persone. Con quel tempo da lupi (però niente pioggia: ci è andata bene!) mi sarei aspettato migliaia di defezioni, invece eravamo tutti lì, uno spettacolo trionfale. Oltre 50mila persone per la 12Km e la Stramilanina, oltre 4.600 atleti per la mezza maratona ufficiale. A detta degli organizzatori, un record.

Il nostro appuntamento supersalutistico sotto il mio cartello arancione è stato accolto da un piccolo gruppo di radiodeejayascoltatori. Alcuni sono passati di corsa per prendere l’adesivo e mettersi subito in coda in modo da partire per primi. Sotto il PESANTISSIMO cartello :) siamo rimasti in cinque.
supersalute.com - Foto di gruppo alla Stramilano Con me c’erano Paola, che ha corso nonostante un mostruoso raffreddore, Elena, che ha fatto anche da fotoreporter al termine della corsa, Matteo e sua madre Maurizia (Maurizia, ma proprio sotto i miei occhi dovevi comprare quelle piadine?). Dalle e-mail ricevute lunedì abbiamo scoperto che c’erano tante altre persone, accorse all’ultimo momento, che hanno perso l’appuntamento con noi ma non quello con LA STORIA.

Ciascuno è partito con il proprio ritmo e ci siamo ritrovati alla fine proprio grazie al cartello arancione di supersalute.com (che tenevo eroicamente sollevato contro il cielo grigio di Milano).
Per gli appassionati delle classifiche citerò i superbi risultati del nostro gruppetto di dodicisti (ciascuno eroe a modo suo):

Maurizia (la mamma di Matteo): 1h 45′
Paola: 1h 20′ (ma davvero, con quel raffreddore come avrà fatto a correre?)
Elena: 1h 21′ (non contiamo la manciata di secondi, via)
Marco (che sono io): 1h 7′ 11" (67 minuti, ma con il cartello, con il cartello!)
Matteo (lo mettiamo per ultimo per questioni di invidia): 59′ 57"

supersalute.com - Luca Speciani con la parucca rossaE i nostri eroi della mezza maratona agonistica che cosa hanno combinato? Luca Speciani ha corso con la parrucca rossa. La settimana prima aveva fatto una corsetta da niente, il campionato regionale della 6 ore (67 Km). Il suo tempo alla Stramilano agonistica è stato di 1h 17′ 47". Se volete vedere un po’ di foto di Luca vi consiglio di leggere il post sul blog di Laura. Fabrizio Duranti ha corso in 1h 43′ 31", Paolo Menegatti in 1h 43′ 33" e Sarah Polli in 1h 51′ 40". E voi che cosa avete combinato? Vi siete divertiti? Avete superato qualche record personale? Io ho da dire un sacco di cose sulle mie onde theta!

Marco Morello
www.supersalute.com

Annunci

3 pensieri su “12 km in 67 minuti

  1. che dire…. chi va piano va sano e lontano….
    ieri sera un giretto un po’ più veloce, nel week end correro’ in montagna…. a New York vi stupiro’!!!
    attendo le news sul “trucchetto” delle onde…se poi scopri anche un sistema per indurle contemporaneamente a un po’ di sana musica vera…..
    grazie ancora Marco e grazie a tutta la supersalute!
    ciao!!!

  2. 1h17’47” di Luca con la parrucca. Massimo rispetto. Non paragonabili però ai 67min con il cartello! Il cartello, il cartello, il cartello! Simbolo della SuperSalute, simbolo di aggregazione.
    Grande giornata, belle persone, grande clima (anche meteorologico, lo sporito di tutti i podisti ha allontanato le nubi cariche di acqua).
    Bene, ora via con la prossima! Perchè non è finita qui, vero?

  3. Elena, per adesso le onde theta si possono associare alla musica soltanto se le ascolto dal computer (dove posso far partire sia le onde sia la musica). [Un giorno spieghero’ che io non ascolto le onde theta, che non sono udibili, ma una cosa che si puo’ tradurre con “battiti binaurali”]. Per il magico mix da portare con sé nell’IPod devi aspettare che io abbia studiato bene la faccenda. Comunque io oggi ho corso senza… e sono andato mooolto peggio! Ogni giorno che passa mi convinco che questo aggeggio costituisca una sorta di doping acustico. :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...