Grifonissima inquinatissima

Domenica 13 maggio 2007 ho partecipato alla mia prima Grifonissima, la gara podistica di Perugia. Un percorso di 11,886 Km che parte dal centro storico (proprio da Corso Vannucci) e termina all’Arena di Santa Giuliana.

Per chi, come me, aveva corso soltanto un paio di Stramilano non competitive, la Grifonissima è una mazzata preannunciata ma inaspettata. Non lo so con precisione, ma per quanto ero stanco e per quanto mi fanno male le gambe in punti così insoliti, ho l’impressione che almeno metà del percorso fosse in salita. Una fatica micidiale. Altro che Stramilano! Qui c’è davvero da sputare i polmoni!

Ho percorso il tragitto in 66 minuti. Un minuto in meno rispetto alla Stramilano non agonistica. Sono stato bravo? Ho corso senza cartelli, questa volta. Ma vi assicuro che le salite erano proprio dure.

Per l’amministrazione locale, per l’organizzazione e per gli automobilisti indisciplinati, una netta bocciatura. Automobili dappertutto che ci suonavano il clacson per passare, pullman turistici e auto ferme con il motore acceso a intossicarci, auto che sfrecciavano infastidite e moto delle forze dell’ordine che si scapicollavano superandoci e affumicandoci. Insomma, niente a che vedere con il blocco del traffico serrato di Milano nel corso della Stramilano. Forse Perugia non si presta a questo tipo di iniziative? Oppure i percorsi vanno studiati con più attenzione? O serve una maggiore mobilitazione di personale di controllo? Pensiamoci. Pensateci. Ci pensino anzi gli organizzatori.

Le liti con gli automobilisti ignoranti e l’aggressione alla buona salute dei nostri polmoni sono state presto dimenticate, però, al raggiungimento del traguardo. Gli ultimi metri di pista entrando nell’Arena di Santa Giuliana, la festa, il sole, i bambini che giocano sul materasso del salto in alto, l’accoglienza dei miei nipoti (grazie Margherita!), la musica e la splendida cornice del complesso di Santa Giuliana hanno consolidato nella memoria quello che ha di bello la Grifonissima: si corre lungo strade immerse nel verde che si affacciano su scorci panoramici di intensa bellezza. Perugia è una città stupenda e l’Umbria che si vede dalle curve panoramiche lascia senza fiato. Proprio come le salite!

Marco Morello
di supersalute.com

Annunci

5 pensieri su “Grifonissima inquinatissima

  1. A questo punto temo il confronto per la prossima Stramilano, mi allenerò duramente! Ti lancio il guanto di sfida… :-) Complimenti, 12km in 66min non in piano non è niente male.
    Organizzazione: sicuramente Milano è gestita meglio ma ti assicuro che da qui alla disciplina degli automobilisti ce ne passa…
    Go On, Marco!

    Ciao
    Matteo

  2. Oltre alle gravi mancanze segnalate nel blog, devo aggiungerne un’altra che, forse, ai più potrebbe risultare un peccato veniale ma per me non lo è. In breve, ho partecipato quest’anno per la seconda volta a questa gara dopo regolare iscrizione ma, alla fine, non trovo il mio nome nella classifica finale. Faccio tutte le ricerche del caso, il responsabile dell’organizzazione mi dà ragione e mi invia per e-mail la classifica aggiornata assicurandomi che verrà pubbicata on-line ma, stranamente, il sito ufficiale della manifestazione a tutt’oggi (agosto 2007) riporta quella sbagliata. Per chi, come me, corre anche per avere la soddisfazione di vedere il proprio nome non tanto davanti ma tra quelli di molti altri questa mancanza è un segno di cattiva organizzazione e un disincentivo a partecipare ulteriormente.
    Saluti.

  3. Ho corso la Grifonissima due volte e, se durante la prima, nel 2006, ho riscontrato gran parte dei problemi di cui scrivi, quest’anno, 2008, devo dire che le cose sono di gran lunga migliorate. Traffico bloccato, quindi nessuna auto anche solo vicino al percorso. Inquinamento zero, come gli insulti, anzi. Gara faticosissima ma davvero bella!

  4. Jacopo, infatti hai ragione. Nel 2007 la situazione era pessima. Quest’anno è andata meglio, anche se gran parte delle auto ferme nei pressi dei tre archi aveva il motore inutilmente acceso.

    Comunque la Grifonissima è bellissima. Tira fuori davvero il meglio e il peggio di ogni runner. Io ce l’ho come appuntamento fisso e irrinunciabile, insieme alla Stramilano.

    Dall’anno prossimo mi sa che aggiungo Roma, perché tutti mi dicono che correre per le strade della capitale ha un che di magico. Tu ci sei stato?
    Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...