Mio padre non sta bene

Lo scrivo qui, così chi mi sente un po’ tra le nuvole sa il perché.

Mio padre non sta bene. E’ all’ospedale. Due coronarie sono molto malandate e una è completamente occlusa. Che cosa significa? Il medico ce l’ha spiegato con un giro di parole: se non si opera subito, probabilmente muore. Quindi, chiaramente, si opererà.
Mio padre è del ’41. Ha la testa dura. Speriamo anche il cuore. Scrivo perché è tardi. E io sono preoccupato. Vediamo se, scrivendo, mi calmo un po’. Tutto andrà bene. Ma ho un ruminio costante nello stomaco.

Per anni abbiamo litigato per il fumo. Per anni ho cercato di capire perché non si occupasse mai della sua salute. Per anni ho cercato di convincerlo a farsi visitare dal medico che a me ha letteralmente salvato la vita.

Ma lui niente. Avanti a testa bassa convinto che occuparsi di se stesso fosse una perdita di tempo e di denaro. Oppure – non lo ammetterà mai – terrorizzato all’idea che, approfondendo, avrebbe scoperto qualcosa che non andava.

Costretto dagli eventi, adesso, ha approfondito con una coronarografia. E la risposta è stata GIUSTO IN TEMPO RAGAZZI, ANCORA UN PO’ E GLI VENIVA UN COLPO.

Ecco, capita spesso che si aspetti di essere sull’orlo del baratro per decidere di prendersi cura di se. Ancora più spesso si cambia vita quando nel baratro ci si è già caduti.
E non c’è governo, associazione, TV, sito, amico, medico che possa convincerci che la prevenzione è l’unico strumento che abbiamo per arrivare a 100 anni con tutte le nostre facoltà e la capacità di godere ancora appieno della nostra esistenza (si, io in questa cosa del VIVERE IN PIENO BENESSERE ci credo proprio). Aspettiamo sempre che ci succeda qualcosa di grave, prima di prendere in mano la situazione.
Che fatica fare queste considerazioni e pensare che sto parlando di mio padre.

Abbiate pazienza se per un po’ non mi farò sentire. Se davvero lo dovessero operare la settimana prossima, andrò a Milano per supportare mia madre. Anche se lì hanno già l’incrollabile supporto di mia sorella, una donna straordinaria, che prima o poi dovrò pur farvi conoscere.

A presto,
Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...