supersalute

Non è facile gestire un sito che si chiama supersalute.com. Tutti si aspettano che tu sia un santo, un asceta. In effetti mangio meglio della maggior parte delle persone che conosco, non solo in termini di qualità (cerco di acquistare tutto biologico o dal produttore) ma anche di tipologia di alimenti. Ecco alcuni esempi: abitualmente non mangio la carne (se non di pollo o tacchino), non bevo caffè, non bevo superalcolici, bevo ogni tanto un po’ di vino rosso, non mangio dolci, non mangio mai cibi fritti… Questo però non vuol dire che tutti i giorni dell’anno io mangio tofu e sedano.

Per me, come per tutti noi, è indispensabile avere dei momenti in cui si mangia quello che si vuole o quello che capita, senza essere troppo rigidi. Per esempio, io sono un grande appassionato della pizza. Posto che è difficile mangiarla buona a Milano come a Perugia, quando so che è buona la mangio senza badare a giorno della settimana, orario, luogo..

Quindi io mangio bene per 5 o 6 giorni alla settimana e poi non mi preoccupo se la domenica, in campagna, si mangia la torta al testo ricca di formaggio e farcita di prosciutto e se il piatto forte sono quelle deliziose salsicce umbre alla brace che mi piacciono tanto. Dopo aver mangiato bene per 6 giorni, quelle salsicce e quella torta al testo sono un delizioso diversivo. Il mio organismo riesce anzi a gestirle meglio di altri, perché è più reattivo e forte.

E se poi mi sembra di fare troppa fatica ad assimilare qualcosa, un sorso in più di Regulat mi aiuta a migliorare il processo digestivo!

Questo post a che serve? No, non pensiate che serva a giustificare il fatto che stasera mangerò come una bestia e berrò il Brunello di Montalcino Riserva che abbiamo acquistato io e mia moglie durante il viaggio di nozze (festeggiamo a casa nostra il compleanno di Leonardone!).

No no. Il post serve a mettere i processi di miglioramento nella giusta prospettiva. Quando serve si può decidere di essere drastici e tagliare i ponti con la Vita Esterna (e l’ho fatto per 2 anni, quando era necessario essere determinati per affrontare di petto una situazione difficile) oppure si può vivere AL MEGLIO il proprio processo di miglioramento, cercando di non essere indulgenti con se stessi ma non confondendo il fanatismo con la determinazione. So che mi fa male mangiare i cibi fritti e sarei pazzo se tutti i giorni la mia dieta prevedesse cotoletta alla milanese, patatine fritte, supplì, crocchette, olive ascolane e tortelli fritti. Ma se il sabato volete premiare la vostra determinazione con un supplì, se avete passato una settimana tra frutta, verdura, proteine sane e cibi integrali e biologici, quel supplì godetevelo appieno, perché ve lo siete meritato!

Auguri Leonardo!

Marco di supersalute.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...