Sordità e cuffie: allarme per l’udito dei ragazzi

via | Tom’s Hardware |

Uno studio dell’ANEC, gruppo dedicato alla tutela dei consumatori [scarica qui lo studio sull’udito], mette in guardia sui pericoli dell’utilizzo smodato (e a volume spropositato) delle cuffie e dei lettori audio.

Stando a quello che dice anche la commissione scientifica dell’Unione Europea dedicata ai temi della salute, sarebbero 10 milioni i ragazzi a rischio udito. In particolare, l’ascolto prolungato in cuffia della musica ad alto volume può causare sia la perdita parziale dell’udito sia l’insorgere di un distubro permanente come quello del fischio nelle orecchie. Ma l’uso prolungato e continuativo nel corso degli anni potrebbe addirittura portare alla sordità dal 5% al 10% degli ascoltatori più scriteriati.

La via per prevenire questi disturbi è chiaramente quella di utilizzare questi strumenti in modo appropriato, senza esagerare sia con il volume sia con i tempi di ascolto.

In aggiunta alle NECESSARIE misure da adottare nella vita quotidiana, c’è anche la possibilità di iniziare a proteggere il proprio apparato uditivo con integratori per l’udito destinati a migliorare la microcircolazione a livello dell’orecchio, per aiutarlo a reagire meglio a questo tipo di maltrattamenti.

Ma, sia chiaro, che non si usi l’integratore come scusa per continuare ad ascoltare le cuffie a volumi insostenibili! Sarebbe sbagliato e inutile.

Marco Morello di supersalute.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...