supersalute.com al Perugia Flower Show

Perugia Flower Show 2013 Winder Edition

Sono davvero entusiasta di annunciare la nostra partecipazione al Perugia Flower Show! Sabato 21 settembre alle 17 presso l’Anfiteatro dei Giardini del Frontone. Insieme a chi parteciperà (ci si iscrive gratuitamente sul sito del Flower Show) scopriremo le proprietà della Floriterapia, sapienze antiche per il benessere quotidiano. Durante l’incontro, da me curato, parleremo di cosa tratta la Floriterapia, della sua millenaria storia e delle principali metodologie utilizzate ancora oggi.

Perugia Flower Show (edizione invernale),  mostra mercato di produttori e collezionisti di piante rare e inconsuete, si terrà dal 21 al 22 Settembre 2013 presso i Giardini del Frontone. La manifestazione è ormai diventata un appuntamento fisso e siamo sicuri che anche questa edizione sarà un successo.

I numeri delle passate edizioni sono impressionanti, con record che hanno superato le 14000 presenze.

Il calendario degli incontri collaterali è come di consueto ricco e tocca differenti ambiti, oltre a quello d’elezione che riguarda il giardinaggio, i tanti appuntamenti tratteranno anche di Salute e Benessere. Supersalute.com non poteva mancare. Correte a iscrivervi online sul sito della manifestazione.

Ti aspetto!

Michela Angeletti

La Giornata della Terra

Il 22 aprile (oggi) è l’EARTH DAY. Io che sono un grande appassionato dei temi che riguardano la salute, non sono certamente insensibile alla salute del pianeta che così gentilmente ci ospita.

Esiste un sito ufficiale dell’EARTH DAY e poi la rete è disseminata di articoli, interventi nei blog, tra cui quello sconsolato di ecoblog che dice “perché dedicare un singolo giorno alla Terra quando tutti e 365 dovrebbero ricordarsi di lei?”. Cari amici di ecoblog, non fate i puristi: la comunicazione ha un ruolo fondamentale nei grandi processi di cambiamento. E’ indispensabile agire nella piccola cerchia dei propri vicini (quelli già affini ai temi che ci stanno a a cuore e che devono fare solo un piccolo salto di qualità per occuparsene attivamente) per cercare di migliorare il microcosmo che ci circonda. Quindi il vostro lavoro è DI VITALE IMPORTANZA. Ma questi grandi eventi mediatici servono a buttare il seme là dove non arriviamo noi nel nostro piccolo.

Che cosa succederà dopo la giornata di documentari, servizi del TG, articoli, post, eventi di piazza? Succederà che per una settimana qualcuno, per due o tre mesi qualcun altro, si ricorderà di alcuni consigli ricevuti in questa giornata e, chi lo sa, di anno in anno, insisti insisti, parlane nella tua piccola cerchia di lettori o spara nel mucchio degli indifferenti, può essere che qualcosa migliori. Magari per tre mesi. Ma, dico, vogliamo buttarli via quei milioni di metri cubi d’acqua risparmiati in tre mesi per un breve periodo di consumo consapevole causato dalla visione di una sfilza di documentari?

Continua a leggere