Il mio nuovo blog sulla corsa

Parte oggi il mio nuovo blog dedicato al running. Non che mi sia facilissimo scindere le mie attività tra salute e corsa, perché senza corsa la supersalute va a farsi benedire. Ma un contenitore esplicitamente riservato alla corsa mi consente di sfogare alcuni bassi istinti da runner che qui, forse, non sarebbero graditissimi.

Se parto con un panegirico sulle mie nuove scarpe Brooks, per esempio, e sul negozio di Milano dove le ho comprate (Verde Pisello – a proposito: GRAZIE PAOLO, SONO STRAORDINARIE!!!)… mi sa che qui a qualcuno cresce la barba dalla noia.

Quindi invito tutti quelli che, come me, sbavano per cardiofrequenzimetri con il GPS, fasce da braccio per l’iPod, abbigliamento tecnico (Paolo, ri-grazie per le mutande tecniche… ok, ne parliamo sull’altro blog!) e ammennicoli di ogni genere per la corsa… invito tutti a visitare running.menstyle.it.

Il blog è partito oggi, quindi contiene un solo post. Ma, come si dice in questi casi, crescerà. Mi aiutate vero?

Ciao,
Marco di supersalute.com

Annunci

Sclerosi multipla? Io la combatto correndo.

Non credere che io la faccia troppo facile. Il punto e’ questo: nel 2001 mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla e nel 2006 ho corso la mia prima Stramilano. Visto che l’ho fatto sulle mie gambe, io questa storia la voglio raccontare. E’ la mia. E io la scrivo qui sul mio blog. L’idea e’ questa: magari la mia storia puo’ servire a qualcun altro.
Fosse anche uno solo, a me basta.

Cosi’ se tu che leggi hai qualche amico, parente, conoscente che soffre di sclerosi multipla, puoi dirgli: SAI CHE SUI BLOG DI SUPERSALUTE.COM C’E’ UN MATTO CHE DICE DI CURARSI LA SCLEROSI MULTIPLA CORRENDO E MANGIANDO FRUTTA? Ti diranno che su Internet si trovano milioni di idioti che scrivono miliardi di idiozie. Io pero’ ci provo. Non si sa mai che a qualcuno venga il dubbio che non sto dicendo fesserie. Del resto la mia storia e’ ben documentata, ho le risonanze magnetiche, i referti… il tutto reso pubblico con un mio intervento nel libro del medico che mi segue.

Sia chiaro: non ho fatto niente di testa mia, se non decidere che volevo stare meglio. Sono seguito da un medico, Fabrizio Duranti, che mi ha aiutato a raggiungere il punto in cui mi trovo. E’ molto in alto dove mi trovo adesso. Da qui si gode di uno splendido panorama. Vedo le persone che amo senza un velo di preoccupazione per me e per il mio futuro, vedo il lavoro che va meglio e la mia famiglia che cresce (siamo incinti, a ottobre ci nasce una figlia). Rispetto al punto dal quale sono partito, qui sopra si respira tutta un’altra aria.

Prima della malattia pensavo solo al lavoro, mangiavo male, vivevo male… Adesso penso molto a me stesso, vivo bene, ho trasformato questa mia nuova passione per la salute in un progetto web (www.supersalute.com) e sto sempre meglio.

Tutto questo seguendo indicazioni di indiscutibile buon senso. Mangio molta piu’ frutta e molta piu’ verdura e in generale mangio meglio, seguendo le indicazioni del mio medico (si trovano anche nel suo ultimo libro: Il circolo virtuoso del benessere), attento a tenere sotto controllo la risposta glicemica del mio organismo tramite quello che mangio (ho anche preso la macchina del pane per fare il pane in casa). Sotto controllo medico ho iniziato a prendere integratori vitaminici, mi sono dedicato alla pulizia dell’intestino con l’idrocolon terapia e poi ho iniziato a correre. Sono arrivato a correre 10 km al giorno. Mica male per uno che quasi non riusciva piu’ a scendere le scale!

In questo blog, per chi ha voglia, ho deciso di raccontare proprio questa storia. Cinque anni con la sclerosi multipla, assistendo di mese in mese, di anno in anno al suo affievolimento, fino quasi a non sentire piu’ la sua subdola influenza. E’ vero che molto di quello che dico e’ spiegato meglio nei libri e nei consigli del medico che mi ha seguito (presto si potra’ trovare tutto sul mio sito) ma e’ anche vero che qui, trovandomi lontano dal mio sito e concedendomi il lusso della leggerezza, posso permettermi di dire tutto tutto tutto… Anche di parlare di quelle faccende che in un sito professionale stonano o rischiano di compromettere il progetto di business.

Se nello sterminato numero di lettori di deejay.it ci fosse anche solo una persona che potra’ trarre beneficio da quel che racconto, allora ho fatto goal, ho vinto anche io il mondiale. E non me ne voglia il Supremo Maestro di Cerimonia Linus se sono un partigiano sfegatato del mio stile di vita. Io con questo stile ci sto combattendo un disturbo niente male, e per adesso sono io quello che ha avuto la meglio.

Chi decide di seguire il mio blog si accorgera’ che quel che ho da dire non serve solo a quelli che hanno la sclerosi a placche. E’ utile a tutti. Serve a stare bene, a stare sempre meglio. A passare l’inverno senza piu’ prendere l’influenza o ammalandosi solo in forma lieve. E non si tratta di vaccinarsi o di ingurgitare tonnellate di medicine. Si tratta di cambiare atteggiamento e capire che noi e il nostro corpo possiamo avere una splendida e lunga vita insieme, piena di soddisfazioni.

Basta volerlo.

Marco Morello
di superSalute